Marabana 2013

Marabana 2013

8 novembre 2013
Commenti

4:09:43

Mancano poche ore alla mia partenza per Cuba, domenica 17 novembre 2013 prenderò parte alla Marabana.

Una maratona che mi permetterà di raccontarvi il viaggio in una terra per me ancora sconosciuta, misteriosa e affascinante. La storia di un gruppo di amici che condivideranno la loro grande passione, lunga 42 chilometri.

Sono in piena fase di preparazione e ovviamente regna sul tavolo e in camera il più completo disordine, perfettamente organizzato però! La lista delle cose che devo ancora barrare è lunghetta, ma niente paura, come al solito arriverò a far tutto.

Domani dall’amico Zilvo per una riassettata a schiena e fianco un po’ indolenziti (si sa, l’età, gli anta si sentono!) e poi domenica a Malpensa: alle quattro del pomeriggio il volo che dopo undici ore, mi porterà a L’Habana (o L’Avana, come preferite), alle undici di sera locali.

Spero che il fuso non mi renda più fuso di quel che sono fuso…

Una settimana, poco più, per capire e carpire, accogliere, portare con me e raccontare la Isla Bonita. Non sarò solo, ci saranno Gabriella e Felix, responsabili di Al Son del Caiman, e il resto del gruppo che insieme a me parteciperanno alla Marabana.

Una maratona che, come mi è stato spiegato, non c’entra nulla con le altre: è assolutamente atipica, proprio unica, con la peculiarità di essere vissuta prima di tutto dai Cubani come una grande festa.

Ho voglia di fare parte di questa festa, di godermi metro dopo metro il calore della gente di Cuba. E cercherò di arrivare al traguardo in un tempo preciso: nulla di agonistico, a parte che di questi tempi non ho proprio una gran gamba, ma non è nemmeno quello lo scopo del mio viaggio cubano.

Il mio obiettivo è arrivare al traguardo in 4:09:43, ovvero il momento in cui a Boston, lo scorso 15 aprile, scoppiò la prima delle due bombe, nell’attentato terroristico che costò la vita a tre persone e ne ferì altre 178.

La stessa cosa faranno tanti altri amici in tante altre maratone in giro per il mondo: una semplice, ma potente testimonianza della forza dello sport e dell’unione profonda tra le persone, al di là di qualsiasi diversità.

Il viaggio sta per cominciare, ci risentiamo presto sul Diario di Dario (ops, perdonatemi 😉 ), da Cuba!

A presto, sempre a tutta!
Dario ‘daddo’ Nardone

Per tutte le informazioni sulla Marabana e sull’originale progetto culturale e sportivo di Al Son del Caiman, vi invito a visitare la pagina ufficiale, dove potrete trovare anche una guida dettagliata dell’evento:
www.alsondelcaiman.com/it/marabana.html

Al Son del Caiman ha acceso il motore della sua macchina organizzativa ed in partenza venerdì 1 novembre in un tour pre-gara attraverso cui farà entrare tutti nel vivo dei suoi progetti raccontandoli attraverso lo strumento di un diario di viaggio affinché tutti possano vivere passo per passo una realtà che sta per cominciare. Parole ed immagini raccolte da ciascuno di noi che, insieme a tutti coloro che decidono di unirsi lungo la strada al gruppo entra a far parte di AL SON DEL CAIMAN con la sua prossima pubblicazione “Il viaggio, gli amici e la strada” (dicembre 2013).
http://alsondelcaiman.com/it/progetti/cuba-resort.html


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: