Il Duathlon di Ottobiano 2014 per Marina Romoli Onlus

Il Duathlon di Ottobiano 2014 per Marina Romoli Onlus

16 novembre 2014
Commenti

Ride for Life, tutti uniti, insieme con Marina!

L'onere e l'onore di aprire la 5^ edizione di Ride for Life è spettato a noi triatleti. E così sabato 15 novembre, in una mattina da Arca di Noé, un manipolo di scatenati multiatleti hanno scaldato i loro motori per rombare nel 2° Duathlon di Ottobiano (PV).

Pioggia battente, vento e aria fresca non hanno certo intimidito né gli organizzatori, né gli atleti: grazie al sapiente lavoro di tutto lo staff dello Junior Club Vigevano guidato da un inarrestabile Claudio Baratto e alla voglia di gareggiare di 65 sportivi giunti da tutta Italia, è stato dato il via alle 11 in punto, alla presenza di Marina, Alessandro e Charlie.

La gara si è svolta interamente in un contesto unico, ovvero sulla pista South Milano di Ottobiano, dato che il percorso off road era assolutamente impraticabile: 2 giri iniziali di corsa e ingresso in zona cambio per la prima transizione seguiti da 10 giri da compiere in mtb (tanti, ma praticamente nessuno si è sbagliato nel conteggio dei propri passaggi), T2 e quindi via per il giro finale prima di “passare sotto la bandiera a scacchi”.

La cronaca ci racconta delle vittorie di Ilaria Zavanone e Leonardo Ballerini, con sul podio assoluto anche Roberta Frigeri ed Elena Fustella, Christian Mattachini e Simone Roasio.

Ma più che mai in quest’occasione, il post gara è stato altrettanto se non ancora più intenso e divertente della gara stessa. E per spiegare il perché facciamo un passo indietro…

Ride for Life è una manifestazione sportiva a scopo benefico che si prefigge di raccogliere fondi per destinarli all’assistenza di agonisti delle due ruote rimasti vittime di gravi infortuni in gara o allenamento e al sostegno della ricerca scientifica che si occupa della cura delle lesioni del midollo spinale.

L’evento è nato cinque anni fa a Faenza grazie all’impegno di Riders4Riders Onlus, alla quale dopo due edizioni si è affiancata la Marina Romoli Onlus, coinvolgendo oltre ai piloti nomi importanti del ciclismo italiano e internazionale.

Riders4Riders è una onlus fondata nel 2010 da piloti ed appassionati delle due ruote con le finalità di raccogliere fondi per assistere rider gravemente infortunati e sostenere la ricerca per la cura delle mielolesioni. Campioni ed amatori, normodotati e disabili, team manager e tifosi, appassionati e curiosi, tutti uniti per sentirsi parte di una grande famiglia che non dimentica gli amici più sfortunati ma, insieme a loro, alimenta con gesti concreti la speranza in un domani migliore.

Marina Romoli Onlus è un’organizzazione di volontariato senza fini di lucro che ha lo scopo di finanziare la ricerca perché trovi una cura alla lesione del midollo spinale. L’associazione nata nel 2011, in seguito all’incidente stradale che l’anno precedente ha stravolto la vita della promettente ciclista Marina Romoli, aiuta economicamente giovani ciclisti (under 30, tesserati FCI) rimasti invalidati a seguito di incidenti in allenamento o in gara per affrontare la riabilitazione e le cure molto costose e raccoglie fondi da destinare a progetti di ricerca sulle lesioni spinali.

Dopo la gara di duathlon, preludio di un intenso programma di due giorni con tante gare ed esibizioni con coinvolti anche grandi campioni, ci siamo trasferiti nel tendone del pasta party e delle premiazioni, il centro nevralgico della festa.

Si perché a Ride for Life gli sportivi si uniscono e festeggiano. Si sta insieme e ci si sostiene vicendevolmente, utilizzando la nostra passione, in questo caso per le due ruote, per andare ancora più veloci ed essere ancora più efficaci nel sostegno di altri sportivi.

Uomini e donne che lottano con coraggio per affrontare e superare incidenti invalidanti e allo stesso tempo trasformare il veleno in medicina, tirando fuori il meglio di sé e vincendo la loro sfida.

La foto del podio finale, con i tanti atleti premiati del duathlon, insieme a Marina, ai campioni del triathlon Charlotte Bonin, Alessandro Fabian, Daniel Fontana, Ivan Risti, Simone Baldini e ai campioni delle due ruote Marco Melandri e Kiara Fontanesi, è significativa dello spirito che pervade questa manifestazione.

Non ho partecipato alla gara, ma ho dato il mio piccolo contributo come speaker, con l’amico e grande professionista Luca Della Porta, anche lui spirito ironman, sul palco, accogliendo, salutando e festeggiando gli atleti, tutti protagonisti del nostro splendido mondo sportivo.

Tutti uniti, insieme con Marina!

TUTTI I CAMPIONI DI RIDE FOR LIFE 2014
I triatleti Anna Maria Mazzetti, Charlotte Bonin, Alessandro Fabian, Daniel Fontana, Ivan Risti, Giulio Molinari, Daniel Hofer, Massimo De Ponti e poi…
Vincenzo Nibali, Andrea Dovizioso, Filippo Magnini, Carlos Checa, Alex Salvini, Marco Fontana, Giorgia Bronzini, Luca Paolini, Fabio Aru, Ivo Monticelli, Michele Scarponi, Filippo Pozzato, Matteo Trentin, Davide Guarneri, Alex Lupino, Giacomo Nizzolo, Matteo Pelucchi, Elia Viviani, Manuel Quinziato, Valerio Agnoli, Angelo Pellergini, David Philippaerts, Federico Leo, Igor Cassina, Ivan Origone, Gian Maria Gabbiani, Elia Sammartin, Max Verderosa, Loris Capirossi, Massimo Beltrami, Enrico Foradini, Rinaldo Nocentini, Andrea Rizzoli, Claudio Chiappucci, Ivan Basso, Daniele Colli, i Daboot, Toni De Tommaso e Valentina Marchei.

Programma e ulteriori informazioni sul sito ufficiale:
www.rideforlife.it

FOTOGALLERY DUATHLON

 


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: