Daddo sul palco del 1° SEA Deejay Tri Milano

Daddo sul palco del 1° SEA Deejay Tri Milano

22 maggio 2017
Commenti

Deejay Tri, 2 giorni di triathlon da sballo!

Sabato 20 e 21 maggio 2017, abbiamo scritto una pagina di triathlon storica, SEA Deejay Tri Milano con 2.600 partecipanti, la festa della triplice all'Idroscalo!

Sabato mattina sono arrivato sul campo gara, Punta dell’Est, Idroscalo di Milano, “il mare dei milanesi“, e ho cominciato a sentire nello stomaco leggiadri elefanti rosa che sfarfallavano nello stomaco.

Chiaro sintomo, chiarissima visione di quello che sarebbe successo: una due giorni di triathlon da sballo, mi sono sentito proprio per 48 ore come un bambino con lo zucchero filato in mano che sgrana gli occhi davanti all’immenso parco giochi in cui potrà sbizzarrirsi senza freni!

“Si, vabbé, ti piace vincere facile” potreste dirmi. E in effetti.

Con 2.600 iscritti per le gare dei due giorni…
Con Linus, Aldo Rock e Radio Deejay tutta come motore…
Con il Sindaco Beppe Sala ad assicurare l’impegno del territorio…
Con sponsor importanti del calibro di SEA, Fiat, Reebok, Aquasphere, Garmin, MioTens, Friliver, Castelli…

E con l’organizzazione curata da TriO Events, da anni ormai sinonimo di gare di assoluta qualità con migliaia di triatleti presenti al via dei tanti eventi TriO Series.

Si, in effetti c’era la consapevolezza del fatto che avremmo vissuto un evento da doppio circolino rosso in calendario, anzi triplo direi.

Uno di quelli che poi dici, “IO C’ERO!”.

E invece…

E invece è stato ancora più intenso, ancora più appagante, ancora più esaltante e ancora più divertente di quello che mi aspettavo e si aspettavano organizzatori, sponsor, spettatori e tutti, tutti, tutti i partecipanti!

I segreti di questo successo annunciato? Tre! Più uno.

Innanzitutto, punto primo, il programma gare, unico in Italia e simile a quello che propongono i grandi eventi di triathon nelle capitali europee, quelli da più di 10.000 partecipanti: ovvero triathlon su distanza “corta” per tutti i gusti, per triatleti dai 6 anni in su!

Triathlon sprint e olimpico, con anche staffetta, il sabato.
Triathlon kids, super sprint promo e crono a squadre la domenica.
Con una marea di nuovi triatleti entusiasti e pronti alla loro nuova avventura sportiva.

E questo è assolutamente un bene per un mondo, il mio mondo del triathlon, che è sempre stato poco propenso ad aprirsi e con la voglia comunque di sentirsi unico e particolare. Salvo poi lamentarsi del fatto che “passano gli anni, ma siam sempre gli stessi quattro gatti e le gare belle son sempre meno…”.

Ora questo meccanismo, con cui ci siamo auto sabotati per tanti anni, sembra finalmente sia stato spezzato e superato e siamo pronti a far vedere quanto siamo belli e quanto sia bello fare triathlon divertendosi, evitando di pensare solo a tempi, risultati e distanze super probanti.

Secondo punto fondamentale riguarda la scelta della “location”: all’Idroscalo il triathlon italiano è cresciuto e diventato grande, dalla fine degli anni ’80 all’inizio degli anni 2000 il Triathlon Internazionale di Milano ha assegnato titoli italiani ed è stato tappa di gare valide per il circuito europeo, con nell’albo d’oro i nomi di grandissimi campioni internazionali.

Dopo qualche anno di pausa, la triplice è ritornata di casa all’Idroscalo e ora più che mai il Deejay Tri ha dimostrato che questo è il luogo ideale per fare esplodere il nostro sport: facilmente raggiungibile (con anche l’aereoporto di Linate a due passi per strizzare l’occhio non solo ai triatleti italiani); con percorsi chiusi al traffico, lineari e veloci; con strutture al suo interno per dare servizi pre e post gara; e con un bacino locale di triatleti importante da tener buono come “zoccolo duro” da cui partire.

Terzo punto, la cornice, tutto quello che è stato costruito intorno alle tante gare in programma: una vera e propria arena, con gli stand degli sponsor e le loro attività tutt’intorno e il palco da concerto a fare da fulco centrale del divertimento.

Il tocco magico, il tre più uno, riguarda la ciliegina sulla ricca torta che ha poggiato direttamente il mio amico Linus, presente in prima fila nella promozione in radio e anche sul campo gara.

Gli ho scritto un “whatsappino” il venerdì sera: “Che figata, sono emozionato, non vedo l’ora di cominciare domattina a fare cinema con il mio amato triathlon. Grazie amico!”.

Dopo pochi minuti la sua risposta: “Te l’avevo detto che prima o poi… A domani!”.

E l’indomani, sabato mattina, la festa ha avuto inizio!

Una marea di incontri, di sorrisi, di pacche sulle spalle, di baci e abbracci, di lacrime di gioia e di risate a crepapelle, di sprint e volate a perdifiato, di urla energetiche a squarciagola e di salti sul palco per festeggiare.

Per me il finale è stato forse la parte più gratificante: domenica mi sono divertito in particolare ad accogliere e intervistare tutti i “neotriatleti”.

Subito riconoscibili per l’abbigliamento non propriamente tecnico o semplicemente per un body “neutro”, è stata musica per le mie orecchie ascoltare le loro parole piene di stupore e vederli meravigliati nello scoprire che il triathlon è un’opportunità unica per divertirsi e stare bene!

Come ci ha raccontato anche il Sindaco di Segrate, il padrone di casa, salito sul palco al termine del suo triathlon super sprint! A cui ovviamente abbiamo già lanciato la sfida per il 2018 per raddoppiare la distanza.

Ho condiviso questi due giorni di Deejay Tri con migliaia di amici e in particolare sul campo gara e sul palco con la mia socia di microfono, l’inarrestabile Silvia Riccò, e alcune delle “voci” di Radio Deejay: Andrea e Michele e il Vic!

Che dire, avere la possibilità di lavorare con dei professionisti di questo calibro ha permesso a me e Silvia di dare il meglio, a tratti su quel palco sembrava di prendere la scossa per via dell’elettricità che abbiamo creato!

Sì, sicuramente saremo capaci di fare ancora meglio, sicuramente si crescerà ancora in qualità e sicuramente anche i numeri aumenteranno, vertiginosamente (però questo non diciamolo subito a Max, Andrea ed Alice, e tutto l’incredibile staff TriO Events, se no gli viene uno schopone!).

E sicuramente, Deejay Tri è stato uno sballo, un vero e proprio TRI-pudio!

Io c’ero!
E sono certo che l’anno prossimo ci sarete anche voi!

Sempre avanti, col sorriso!
#finoinfondo

#daddocè!

#fczstyle #mondotriathlon


RISULTATI  FOTOGALLERY E VIDEO SU FCZ.IT!




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: